I NOSTRI SERVIZI

Dichiarazione Fiscali

La Dichiarazione dei redditi è il documento contabile attraverso il quale il cittadino-contribuente comunica al fisco le proprie entrate...

Bilanci

In economia aziendale, è l’insieme dei documenti contabili che un’impresa deve redigere periodicamente.

Contabilità

La contabilità è il sistema di rilevazione continua di qualunque evento di rilevanza economica.

Equitalia

Equitalia quale ultimo anello della filiera tributaria, è stata oggetto di forti critiche...

Fusione

La fusione, nel diritto commerciale italiano, indica un'operazione (disciplinata in Italia....

Costituzione

Una società, nel diritto e nella ragioneria, è un soggetto esercente attività di impresa: essa può essere costituita da un unico soggetto....

Conservazione

La conservazione sostitutiva è una procedura legale/informatica regolamentata dalla legge italiana, in grado di....

Mercati Esteri

Esportazioni, questo tipo di operazione è largamente caldeggiata dai vari governi per fare da contraltare alle importazioni...

CHI SIAMO

Abbiamo costruito per voi uno studio professionale multidisciplinare che intende seguire le imprese in tutte le fasi della propria vita.

UN PARTNER NELLA CRESCITA

I nostri esperti gestiranno i rapporti con gli enti senza sprecare il tuo tempo e potranno anche rappresentarti nel contenzioso tributario ed amministrativo.

325000 DOCUMENTI FISCALI GESTITI OGNI ANNO

I tuoi documenti sono al sicuro nelle nostre mani, li gestiamo, organizziamo, archiviamo nel miglior modo possibile.

Leggi Ancora →

PERCHÈ NOI

Supporto Aziendale

Professionali

Affidabili

NEWS

09 Dic

Rottamazione bis cartelle ex Equitalia: novità, requisiti, istanze e domanda   Con il Decreto Legge n. 148/2017 il Governo ha lanciato la rottamazione bis delle cartelle di pagamento ex Equitalia, anche per le iscrizioni a ruolo del 2017. La domanda andrà presentata entro il 15 Maggio 2018. Ma non solo questo. Il decreto legge riammette a godere del beneficio anche quei carichi per i quali i contribuenti non erano stati ammessi dalla prima rottamazione perché non in regola con i pagamenti di tutte le rate scadute, sempreché tali carichi siano stati inseriti in piani di dilazione posti in essere alla data del 24 ottobre 2016 e che le rate siano tutte scadute al 31 dicembre 2016. Le  condizioni per poter accedere a questo ulteriore beneficio previsto dal decreto legge 148 del 2017 sono: che i carichi per i quali si richiede l’adesione risultino respinti esclusivamente per il mancato pagamento di tutte le rate scadute al 31 dicembre 2016 se i piani di dilazione sono stati posti in essere al 24 ottobre 2016; che entro e non oltre il 31 maggio 2018, venga effettuato il pagamento in un’unica soluzione dell’importo complessivo delle rate scadute. Per tali importi il contribuente ha la possibilità di esercitare nuovamente la facoltà presentando un’apposita istanza all’agente della riscossione entro il 31 dicembre 2017 termine che cade di domenica e che quindi verrà spostato al 2 gennaio 2018. https://portale.mwspace.com/assets/share/5a2be8861381e-1512827014.png

Studio Brunelli /News /0 Comments

21 Mag
Studio Brunelli /News /0 Comments

Entro il 31 maggio dovrà essere inviata la comunicazione trimestrale della liquidazione iva. L’adempimento è unico per tutti i contribuenti. Esonerati solo i minimi…

16 Apr
Studio Brunelli /News /0 Comments

Da Studio Brunelli Paolo

02 Apr
Studio Brunelli /News /0 Comments

Nei territori delle aree di crisi industriale non complessa si possono richiedere contributi in conto impianti e finanziamenti agevolati su progetti di almeno 1,5…

21 Mar
Studio Brunelli /News /0 Comments

Le domande per la definizione agevolata delle cartelle equitalia potranno essere presentate entro il 21 aprile 2017. Il decreto arriverà presto.

08 Mar
Studio Brunelli /News /0 Comments

Novità nel bilancio xbrl da depositare per il 2016: introduzione del bilancio per le micro-imprese con relativi schemi quantitativi e commento testuale in calce;…

03 Mar
Studio Brunelli /News /0 Comments

Ricordiamo che il bilancio va approvato dall’organo amministrativo entro il mese di marzo e dall’assemblea entro il 30 aprile prossimo.